Tarcento Basket, Under 16, Under 18

Il poker di vittorie dell’under 18 e il poker di sconfitte dell’under 16

fotomenis_u18_030318-39

L’under 18 cala il poker di vittorie, l’under 16 invece subisce la quarta sconfitta consecutiva.

UNDER 18

A Cormons, i ragazzi allenati da coach Simonaggio ottengono la quarta vittoria consecutiva nella Coppa Fvg, vincendo per 67-71.

Si trattava di una trasferta difficile, poiché pochi mesi fa Cormons era stata capace di battere i biancoverdi di due punti. Tuttavia, grazie alle ottime prestazioni a rimbalzo di Ribotis e Avramovic, al sostanzioso apporto offensivo di Simonaggio e alle importanti soluzioni a sorpresa trovate da Tesolin, Tarcento conquista una vittoria importantissima per il proseguo del torneo.

Veniamo alla partita. All’inizio Tarcento appare abbastanza statico in attacco. Segna poco, ma riduce i danni grazie ad una positiva difesa di squadra.

Il primo vantaggio biancoverde (12-13) giunge allo scadere della prima frazione di gioco con l’ennesima iniziativa di Simonaggio (33 punti per lui al termine). Da quel momento in poi l’inerzia dell’incontro passa nelle mani dei tarcentini che, pur concedendo qualche regalo agli avversari, allungano costantemente, giungendo a metà gara sul 29-37, a fine terzo quarto sul 42-57, fino a toccare il +17 a nove minuti dal termine.

A quel punto però, a causa di un mix di stanchezza e forza di volontà degli avversari, l’attacco biancoverde si blocca e si innervosisce, mentre quello dei padroni di casa trova coraggio e precisione.

Gli ultimi minuti diventano molto più tesi del previsto, ma i ragazzi di coach Simonaggio mantengo il vantaggio, mettendo in cassaforte il risultato con un 2/2 ai liberi del solito n°28 ad una manciata di secondi dal termine.

Il prossimo weekend i biancoverdi riposeranno e potranno sfruttare il tempo a disposizione  per migliorare intesa e concentrazione in vista della seconda parte del girone.

TABELLINO: Colombo 4, Tesolin 8, Olivotto, Avramovic 4, Ribotis 10, Gaier, Scarello 7, Zivkovic, Simonaggio 33, Damuzzo 5.

UNDER 16

DSC_1468

Per i ragazzi allenati da coach Spinacè, battuti sul parquet di casa dalla Falconstar Monfalcone per 58-75, si tratta della quarta sconfitta in quattro partite.

Questo il racconto del match.

L’inizio partita per Tarcento è pessimo e la Falconstar imperversa in ogni zona del campo. Al 5’ il parziale è perentorio, 16-0 per gli ospiti, nonostante  il minuto di sospensione chiamato da coach Spinacè per svegliare la squadra, apparsa poco aggressiva su entrambi i lati del campo. Il primo canestro arriva da Armano, grazie ad un appoggio al tabellone che rivitalizza la squadra. Con la coppia Ferdjallah-capitan Ribotis si cerca di limitare i danni e il 1o quarto termina sul -8, 11-19.

Il secondo periodo di gioco si apre sempre con un paio di canestri di Ribotis che riportano Tarcento a stretto contatto. Tuttavia, gli ospiti riescono a ribaltare subito l’inerzia, riportandosi sul +13, 17-30 al 17’, grazie alle iniziative del talento ospite, Botta, autore alla fine di 31 punti. All’intervallo si va negli spogliatoi con ancora i locali aggrappati alla partita, sul -9, 25-34.

Il terzo quarto rompe definitivamente l’equilibrio dell’incontro. I biancoverdi si innervosiscono per alcune avverse scelte del duo arbitrale, che costano caro:  due tecnici, uno a Colmano (alla sua 5a penalità nella gara) e l’altro alla panchina; e un antisportivo a Ribotis, reo di aver fermato volontariamente un contropiede avversario.

Naturalmente, ad approfittare di questi episodi è la squadra di Monfalcone, che con un parziale di 17-4 riesce a portarsi all’ultima pausa sul +20, 40-60, decretando la fine della contesa in anticipo. Nell’ultimo quarto Tarcento cerca di riportarsi in partita con la difesa tutto campo, toccando anche il -12, sul 52-64 a 3’ dal termine, ma senza riuscire nella rimonta.

Il commento. Tarcento ha pagato il pessimo inizio di partita e il parziale di 16-0 ha scombussolato tutto il piano partita. Oltre a ciò, vi sono altri due fattori da segnalare: il primo sono i numerosi errori da sotto canestro e ai liberi, sintomo di poca concentrazione; il secondo, più preoccupante, è che per la seconda partita consecutiva ci sono stati degli episodi di nervosismo in campo, indice di mancanza di tranquillità da parte dei ragazzi oltre che assenza totale di spirito di squadra. Un aspetto che deve far riflettere coach Spinacè e i suoi collaboratori, Bragato e Degano, su come poter terminare al meglio la stagione in corso.

TABELLINO: Baraldi 5; Clemente 4; Todon 2; Digiorgio 5; Mascitelli; Ribotis 10; Ferdjallah 7; Armano 7; Bosa 18; Colmano; Seravalli; NE: Gori. ALL. Spinacè

La prossima partita è prevista domenica 18 Marzo alle ore 15:00, sempre in casa, contro la Pallacanestro Portogruaro.

Le foto di Gabriele Menis